Nel corso degli anni MSF è intervenuta in contesti molto diversi: le emergenze come guerre, epidemie e catastrofi naturali rimangono la nostra priorità, ma operiamo anche durante crisi malnutrizionali acute oppure in contesti dove l’accesso alle cure è inesistente o molto limitato.

Featured countries

Dal 19 marzo, le équipe mediche di MSF hanno curato più di 13.300 persone ferite durante i violenti attacchi in varie regioni. MSF è una delle poche organizzazioni ancora attive in Yemen.

Gli scontri politiche e le violenze in corso hanno causato il protrarsi di una crisi umanitaria in Repubblica Centrafricana (RCA).

Dopo due anni di intensa attività per affrontare l'epidemia mortale di Ebola in Guinea, MSF ha chiuso l'ultimo progetto relativo al virus nel 2016.

Durante gli scontri tra il governo e le milizie nello stato di Jonglei ad aprile 2013, il personale e i pazienti dell’ospedale di Pibor sono stati vittime di minacce e intimidazioni e MSF è stata costretta a sospendere le attività.

MSF si dedica a migliorare l'accesso all'assistenza sanitaria di emergenza, e materno-infantile in Afghanistan, un paese che presenta uno dei tassi più elevati di mortalità materna al mondo.