MSF si dedica principalmente alla salute mentale, allo screening e trattamento per l'HIV, la tubercolosi (TB) e l'epatite C e al sostegno alle vittime di violenza sessuale e di genere.

La presenza di MSF nel Paese

  • Operiamo nel paese dal 1999.
  • Nel 2016 1.300 pazienti hanno ricevuto trattamenti contro la tubercolosi.

 

Cosa facciamo 

Nel 2016, MSF ha continuato a colmare le lacune del sistema sanitario indiano e a fornire assistenza medica a persone che altrimenti avrebbero difficoltà ad accedervi.

 

Dove operiamo 

Chhattisgarh

Attraverso le cliniche mobili MSF fornisce assistenza sanitaria a chi non ha accesso alle cure mediche.

In Chhattisgarh, dove il conflitto a bassa intensità in corso ha lasciato gran parte della popolazione locale con un accesso limitato o nullo all'assistenza sanitaria, MSF gestisce cliniche mobili in aree remote, offrendo assistenza sanitaria riproduttiva, vaccinazioni e trattamento per la tubercolosi, la malaria e le malattie cutanee. Nel 2016, le équipe hanno condotto 50.057 visite ambulatoriali, trattato 9.094 pazienti affetti da malaria e somministrato 2.872 vaccinazioni. 

Presso il centro sanitario materno-infantile di Bijapur, dotato di 15 posti letto, nel 2016 il personale ha assistito 312 parti ed effettuato 5.419 visite prenatali. Il centro offre servizi ambulatoriali per madri e bambini, compreso il trattamento della TB e vaccinazioni. 
 
 
Delhi
Umeed ki Kiran (Raggio di speranza), la clinica comunitaria di MSF nella parte settentrionale di Delhi, quest'anno ha offerto assistenza medica e psicologica a 98 vittime di violenza domestica e sessuale. Sono state inoltre svolte 298 sedute per la salute mentale.
Un’équipe mobile di MSF ha anche svolto attività di sensibilizzazione in merito all'importanza della tempestività dell’assistenza medica e psicologica e ha coinvolto la comunità in discussioni sulla violenza domestica, lo stupro e l'abuso di minori.
L'équipe di salute mentale di MSF ha formato 164 attivisti per la salute sociale in grado di individuare i segni e i sintomi della violenza sessuale e di genere.
 
 
Salute mentale in Jammu e Kashmir
Dal 2001, MSF fornisce assistenza alle persone colpite da conflitti in Jammu e Kashmir. A seguito di uno scoppio di violenza nel luglio del 2016, l'équipe ha fornito un primo aiuto psicologico alle vittime di traumi e ha donato più di due tonnellate di forniture mediche. 
Nel mese di maggio, MSF ha pubblicato la prima indagine completa sullo stato della salute mentale in 10 distretti in Jammu e Kashmir. Condotta in collaborazione con l'Università del Kashmir e l'Istituto di Salute Mentale e Neuroscienze, l'indagine ha riscontrato sintomi significativi di sofferenza mentale nel 45 per cento degli adulti, evidenziando la necessità di programmi di prevenzione, cura e trattamento completi e decentrati nella valle del Kashmir. 

 

Cure specialistiche per HIV, TB ed epatite C in Manipur

MSF fornisce screening e trattamento per HIV, TB farmaco-resistente (DR-TB) ed epatite C in tre cliniche a Manipur. Quest'anno, 294 pazienti hanno iniziato la terapia antiretrovirale, mentre 122 pazienti co-infettati con l'epatite C hanno iniziato il trattamento specifico. MSF ha eseguito inoltre 251 sedute di salute mentale.
 
 
Bihar
La metà di tutti i casi di kala azar a livello mondiale è diagnosticata in India e l'80 per cento di essi nel Bihar. MSF ha trasferito al governo il suo progetto a lungo termine per il kala azar nel 2015 e ora, in collaborazione con il Rajendra Memorial Research Institute of Medical Science di Patna, si concentra sul trattamento dei pazienti colpiti da kala azar e coinfettati da HIV, tra i più vulnerabili della società.  Quest'anno MSF ha trattato 79 pazienti HIV-positivi coinfettati da kala azar.
Nel mese di aprile del 2016, dopo che più di 1.000 case sono state distrutte dal fuoco nel distretto di Darbhanga di Bihar, un'équipe di MSF ha distribuito a 960 persone generi di primo soccorso, compresi kit per la creazione di ripari, taniche, zanzariere e utensili da cucina.
 
 
Bengala Occidentale
Le baraccopoli urbane densamente popolate del Bengala Occidentale sono spesso colpite da focolai di malattie infettive, quali malaria, dengue, chikungunya ed encefalite giapponese. La scarsità di diagnosi e rilevamento dei casi, e la mancanza di opzioni di riferimento per i casi complicati, hanno reso vulnerabili le popolazioni migranti e in movimento in queste aree.
Alla fine del 2015, in collaborazione con il governo del Bengala Occidentale, MSF ha avviato un progetto sulle malattie febbrili nel distretto Asansol di Burdwan, con l'obiettivo di migliorare l'accesso alla diagnosi e al trattamento di tifo fluviale, febbre tifoide, malaria e leptospirosi e soprattutto dengue, sia nei bambini sia negli adulti. Quest'anno, le équipe dell'ospedale distrettuale di Asansol e dei centri sanitari periferici circostanti hanno esaminato 101.519 pazienti e hanno identificato e trattato 11.374 casi di febbre acuta e 1.425 casi di febbri di natura non accertabile. MSF ha svolto anche attività di laboratorio ad Asansol per la conferma dell'infezione da dengue. Inoltre, MSF ha segnalato i primi casi di tifo fluviale nel distretto dopo aver eseguito i test.
 
 
Mumbai
 
Nischaya (nome di fantasia) è una delle pazienti che sono riuscite ad avere accesso ai nuovi farmaci per il trattamento della TB Multi-Resistente.
 
A Mumbai, MSF fornisce assistenza medica e psicosociale ai pazienti con HIV e DR-TB attraverso quattro progetti. L'équipe sta sviluppando modelli di assistenza ai pazienti e cerca di influenzare le linee guida indiane sul tema. Nella clinica di MSF in città, molti pazienti hanno tipologie complesse di resistenza ai farmaci, che richiedono trattamenti non disponibili nel sistema sanitario pubblico. Quest'anno l'équipe ha trattato 74 pazienti con DR-TB e 134 pazienti sieropositivi. 
In collaborazione con il Revised National Tuberculosis Control Programme, a giugno MSF ha aperto un ambulatorio per la tubercolosi presso l'ospedale di Shatabdi. MSF supporta anche cinque postazioni sanitarie comunitarie, fornendo accertamento precoce, diagnosi e trattamento. L'équipe ha diagnosticato 469 casi di TB e 422 di DR-TB tra giugno e dicembre.
MSF ha deciso di sostenere l'implementazione di test regolari della carica virale e screening sistematico dei segni e dei sintomi della TB nei pazienti affetti da HIV nell'ospedale King Edward Memorial, contribuendo così a monitorare l'aderenza dei pazienti al trattamento e consentendo il passaggio tempestivo a trattamenti di seconda e terza linea in caso di resistenza ai farmaci.
Una piccola équipe di consulenti di MSF continua a fornire assistenza psicologica in diversi ospedali per la TB a Sewri, nel sud di Mumbai.
 
 
Uttar Pradesh 
Le équipe di MSF hanno intrapreso una vasta rilevazione in tutta l’India settentrionale per trovare il posto più appropriato per istituire un programma di trattamento dell'epatite C. È stata scelta Meerut, una città con un milione di abitanti nell'Uttar Pradesh, dove a gennaio 2017 è stato inaugurato il progetto. 
 
 

La mappa dei nostri interventi 

Notizie & Pubblicazioni correlate