Medici Senza Frontiere continua a svolgere un progetto nella parte meridionale di Teheran, dove fornisce assistenza medica e supporto psicologico a gruppi esclusi ed emarginati.
 

La presenza di MSF nel Paese

  • Operiamo nel paese dal 1990.
  • Nel 2016 abbiamo condotto 7.100 visite ambulatoriali.

 

Cosa Facciamo

Dal 2012, MSF offre un servizio che include il trattamento per l'HIV, la tubercolosi (TB) e l'epatite. Quest'anno quindici pazienti affetti da epatite C hanno iniziato terapie con antivirali ad azione diretta, che sono più facili da somministrare rispetto ai precedenti trattamenti, e hanno una durata più breve e tassi di guarigione più elevati.

Nel distretto di Darvazeh Ghar, l’assistenza sanitaria per le popolazioni vulnerabili è particolarmente limitata. Le persone con comportamenti ad alto rischio, ad esempio tossicodipendenti, prostitute e bambini di strada, hanno bisogno di approcci specifici, poiché le loro condizioni di vita e l'emarginazione spesso impediscono loro di accedere a servizi sanitari "standard".

Il centro di assistenza sanitaria di base di MSF fornisce assistenza completa e integrata, tra cui visite mediche generiche, servizi sanitari di salute mentale, riproduttiva e sessuale, test per HIV, TB, epatite C e altre malattie infettive, e vaccinazioni. Inoltre, è disponibile un supporto psicosociale e alcuni collaboratori della comunità svolgono un ruolo fondamentale per aiutare MSF a comunicare con questi gruppi difficili da raggiungere. Dal mese di aprile 2016, MSF gestisce anche cliniche mobili in collaborazione con la ONG "Society for Recovery Support", specializzata nel settore della dipendenza.

Nel 2016, le équipe del centro sanitario hanno condotto più di 7.000 visite ambulatoriali e hanno indirizzato quasi 1.800 pazienti a strutture sanitarie secondarie per ulteriori esami e/o il ricovero. Le cliniche mobili hanno effettuato 2.326 visite.

 

La mappa dei nostri interventi