Medici Senza Frontiere ha continuato a collaborare con il Ministero della Salute per fornire assistenza ai pazienti affetti da HIV e TB, assistenza sanitaria di base e attività di vaccinazione.  

 

La presenza di MSF nel Paese

  • Operiamo nel paese dal 1992
  • Nel 2016 960 pazienti hanno iniziato il trattamento contro la TB.

 

Dove operiamo

Dawei, regione di Tanintharyi

MSF rimane il principale fornitore di assistenza per l’HIV a Dawei, nel Tanintharyi, e nel 2016 ha trattato 2.355 persone colpite dalla malattia. Le équipe si rivolgono a gruppi ad alto rischio e vulnerabili, ad esempio prostitute, omosessuali e lavoratori migranti, e sostengono il progetto NAP per decentrare il trattamento. Durante il 2016, 742 pazienti stabili sono stati seguiti attraverso il NAP. Inoltre, la capacità diagnostica del progetto è stata migliorata con l'introduzione di una macchina per rilevare la carica virale nei pazienti.

Inoltre, MSF tratta i pazienti affetti da HIV co-infettati con malattie quali tubercolosi (TB), retinite da citomegalovirus ed epatite C. Quest'anno, alcuni pazienti affetti da epatite C hanno iniziato un trattamento orale più conveniente e più efficace a Dawei e a Yangon. 
 
Cure sanitarie di base nella Regione Speciale di Wa 2, Stato di Shan     
 
A causa dell'aggravamento della situazione politica e dell'incapacità di MSF di garantire l'accesso al personale internazionale per lavorare nella regione, nel 2016 le attività mediche nella Regione Speciale di Wa 2 sono state limitate.  Malgrado ciò, nei villaggi remoti di Pang Yang e Lin Hawaii, dove l'accesso alle cure sanitarie è minimo, MSF ha condotto oltre 9.000 visite ambulatori tramite cliniche fisse e mobili e campagne di vaccinazione sostenute dal Ministero della Salute.
 
Vaccinazioni a Naga, regione di Sagaing
 
Tra gennaio e marzo 2016, MSF ha sostenuto la campagna di vaccinazione del Ministero della Salute per 10.951 bambini sotto i cinque anni nel villaggio di Lahe. I bambini sono stati immunizzati contro una serie di malattie, tra cui polio, difterite, tetano, pertosse, morbillo, epatite B e influenza da emofilo tipo B.
 
Yangon
 
A Yangon, MSF ha prestato assistenza a 16.869 pazienti con HIV, TB o TB multiresistente ai farmaci
(MDR-TB) in due cliniche, e ha avviato la terapia per la TB estensivamente resistente ai farmaci sul primo paziente, nell'ambito del programma "endTB". 

Stati di Kachin e Shan

Durante la seconda metà del 2016, i conflitti nello stato di Kachin e nello Shan settentrionale si sono intensificati, ostacolando l'accesso al personale e ai pazienti. Nel Kachin, MSF ha continuato a prestare assistenza a 11.020 pazienti affetti da HIV, TB e MDR-TB. Le équipe hanno inoltre effettuato 68 consultazioni di salute mentale in un campo per sfollati interni. Nello Shan, MSF ha trattato 4.628 pazienti con HIV e MDR-TB e un'équipe mobile ha eseguito 900 visite di assistenza sanitaria di base in tutto il nord. 
 
Riduzione dell'accesso umanitario nello Stato di Rakhine
Gli attacchi alla polizia di frontiera nel Rakhine settentrionale del 9 ottobre 2016 hanno causato un blocco completo e tutta l'assistenza umanitaria è stata sospesa, lasciando migliaia di pazienti senza accesso all'assistenza sanitaria di base per oltre due mesi. MSF ha condotto poco più di 2.000 visite mediche nell'ultimo trimestre del 2016, rispetto alle 15.000 circa che il personale si sarebbe aspettato in base alla media mensile. Anche i trasferimenti in ospedale si sono fermati, aumentando la probabilità di decessi evitabili.
 
Una ripresa parziale dei programmi è stata possibile a metà dicembre, sebbene in aree limitate. I posti di blocco hanno ostacolato l'accesso alle cure urgenti e specialistiche, in particolare per i Rohinyga, mentre le limitazioni agli spostamenti del personale internazionale impediscono a MSF di fornire supporto alle proprie équipe locali e di sensibilizzare in merito alle necessità umanitarie urgenti nella zona.
 

 

La mappa dei nostri interventi

Notizie & Pubblicazioni correlate